I benefici del Nordic Walking

 

 È ormai dimostrato che:

·         è più efficace del 40%-50% rispetto al walking senza bastoncini. In un’ora di passeggiata normale consumiamo 280 calorie, passeggiando con il Nordic ne consumiamo 400;

·         aumenta il consumo energetico in virtù del grande coinvolgimento muscolare (fino al 90% della muscolatura corporea, vale a dire circa 600 muscoli);

·         alleggerisce, in discesa, il carico sull’apparato motorio durante il movimento, salvaguardando maggior-mente le articolazioni di caviglie, ginocchia e colonna vertebrale, tonificando e rafforzando la muscolatura di tutto il corpo;

·        riduce la sensazione di affaticamento in quanto il lavoro svolto dal corpo è maggiormente distribuito;

·         grazie al coinvolgimento attivo della muscolatura ausiliaria dell’apparato respiratorio, incrementa l’ossigenazione dell’intero organismo;

·         mantiene in esercizio quattro delle cinque forme principali di qualità fisiche o condizionali: resistenza, forza, mobilità, coordinazione;

·         scioglie le contrazioni nella zona delle spalle e della nuca;

·        economizza il lavoro svolto dal cuore ed è un vero “toccasana” per il nostro organo vitale più importante;

·         rinforza il sistema immunitario;

·        stimola l’eliminazione degli ormoni originati dallo stress;

·         migliora il tono dell’umore perché il nostro corpo libera delle sostanze, le endorfine e le serotonine, capaci di contrastare l’ansia e la depressione, diventando una compen-sazione ideale per il corpo e la mente;

·        limita la frenesia quotidiana suggerendo movimenti lenti ma efficaci;

·        ritarda il processo d’invecchiamento, protegge l’organismo da osteoporosi e artrosi; infatti uno sforzo moderato e costante stimola la capacità delle ossa di assimilare il calcio e produce sostanze come l’elastina e il collagene che formano le cartilagini;

·        aiuta a tenere sotto controllo il peso e a perdere i chili di troppo;

·        aiuta a tenere sotto controllo la pressione del sangue e il livello del colesterolo e dei trigliceridi;

·        migliora il metabolismo dei dischi intervertebrali della spina dorsale, diventando importante nella prevenzione e nella cura dei problemi della schiena;

·        favorisce il contatto con la natura perché si pratica all’aperto in qualsiasi tipo di terreno.