Che cos’è il Nordic Walking

Nordic Walking significa “camminata nordica” e consiste in una camminata con i bastoncini.

Non la solita camminata con i bastoncini scontata e facile, ma una camminata completa che usa il bastoncino come spinta e non come appoggio.

Il Nordic Walking è un nuovo modo di praticare sport che sta crescendo in tutto il mondo.

E’ un nuovo modo di fare fitness in modo facile, poco costoso e divertente assaporando uno stile di vita sano e attivo.

Il Nordic Walking è una fantastica disciplina sportiva che si pratica all’aria aperta, un allenamento dolce che sviluppa resistenza, forza e fitness.

E’ l’esercizio perfetto per raggiungere un buon benessere fisico senza affaticare le articolazioni, ideale per chi vuole iniziare a praticare un po’ di sport, per chi vuole mantenersi in forma, per chi vuol perdere peso, per chi deve riprendersi dopo una malattia.

Il Nordic Walking è uno sport dolce che favorisce l’allenamento senza controindicazioni; è più efficace di una normale camminata in quanto, grazie all’uso degli appositi bastoncini, si allena anche la parte superiore del corpo: spalle, braccia e schiena.

 

La tecnica del Nordic Walking

 

Come per qualsiasi disciplina sportiva, anche per il Nordic Walking esiste una tecnica da imparare ed apprendere per poter praticare al meglio questa attività e poter così usufruire di tutti i benefici che questo tipo di movimento comporta.

La tecnica fondamentale del Nordic Walking prende spunto dai movimenti propri dello sci di fondo per la tecnica classica, utilizzando il cosiddetto movimento a passo alternato o diagonale e inserendo in modo adeguato l’utilizzazione dei bastoncini.

Il Nordic Walking è una variazione della camminata e si avvale della successione fisiologica dei movimenti alternati di braccio e gamba opposti, cercando una spinta efficace con il bastoncino che porta ad ottenere una maggiore lunghezza del passo senza però abbandonare la naturale fluidità del movimento.
Il nordic walking non è altro che una camminata naturale alla quale viene aggiunto l’utilizzo funzionale di due bastoncini per apportare tutta una serie di benefici.
Bastoncini che hanno la funzione di spinta per coinvolgere il maggior numero di muscoli possibile al fine di aumentare il dispendio energetico e per favorire un esercizio benefico a livello cardiocircolatorio.

Per ottenere comunque il massimo dei benefici ed avere la massima efficienza dai movimenti, la tecnica diventa determinante.

Il passo alternato (cioè l’alternanza dei movimenti di braccio e gamba opposti) che ti accompagnerà nelle tue lunghe camminate, se fatto correttamente, diventa un tutt’uno con la mente portandoti enormi benefici fisici e mentali.

 

 

La Scuola Italiana Nordic Walking per l’acquisizione della tecnica corretta ha sviluppato una progressione tecnico-didattica che prevede 5 fasi di apprendimento:

RILASSAMENTO E RECUPERO DELLA CAMMINATA NATURALE

L’importanza di essere rilassati e il recupero della camminata naturale rappresenta l’elementofondamentale per sviluppare correttamente la tecnica del nordic walking.
I punti principali sono:

  • coordinazione alternata braccia- gambe
  • ampiezza di movimento delle gambe e delle braccia
  • rilassamento delle spalle e decontrazione muscolare nel movimento delle braccia

  • postura eretta

  • rullata del piede

TECNICA ALTERNATA E SVILUPPO COORDINATIVO

L’uso corretto del bastoncino nell’avanzamento con la tecnica alternata e lo sviluppo coordinativo per acquisire la perfetta tecnica del nordic walking. Una serie di esercizi con i bastoncini faranno in modo che gli stessi diventino un utile compagno di viaggio e assolvino in modo perfetto la loro funzione di spinta. La coordinazione continua con l’utilizzo della tecnica a spinta parallela per sviluppare un ampiezza dei movimenti e facilitare l’apertura e chiusura della mano con l’uso del bastoncino.

ELEMENTI POSTURALI

Nel nordic walking, con la giusta tecnica si riesce ad acquisire una posizione eretta durante la camminata in modo da scaricare tutte le tensioni dalla colonna vertebrale. L’utilizzo corretto del bastoncino ed una ottimale coordinazione braccia-gambe durante il movimento favoriranno il ricambio nutrizionale dei dischi intervertebrali favorendone la reidratazione e un afflusso di sostanze nutritive che ne ristabiliranno l’efficienza eliminando progressivamente i fastidiosi mal di schiena generati dalle scorrette posizioni che acquisiamo durante la nostra attività quotidiana.

RESPIRAZIONE

La respirazione corretta diventa importante sia per il consumo energetico che per la prestazione fisica. Abituare ed allenare, con una serie di esercizi, la respirazione significa migliorare complessivamente tutto il movimento del nordic walking e di conseguenza anche il proprio stato fisico.

TECNICHE AVANZATE

In questa fase si affrontano tutte le varianti alla tecnica del passo alternato, dalla tecnica di salita su diverse pendenze alla tecnica di discesa sopratutto per quanto riguarda l’uso corretto dei bastoncini.

Nelle tecniche avanzate inoltre, si conosceranno tutta quella serie di esercizi che si possono fare con i bastoncini, dallo strechting, al potenziamento, all’equilibrio, alla destrezza e ai giochi.

Il nordic walking nella sua veste più sportiva viene impiegato con la corsa, balzi e saltelli e tutte le altre varianti che rendono il lavoro con i bastoncini un vero e proprio allenamento atletico.

 

 

La storia del Nordic Walking

Il Nordic Walking nasce nel 1930 in Finlandia come metodo di allenamento estivo per i fondisti dello sci, applicando i movimenti di base del loro sport su terreni privi di neve. Nelle lunghe uscite gli atleti camminavano e correvano utilizzando bastoncini per la fase di spinta delle braccia.

Nel 1993 iniziarono i primi studi scientifici sulla tecnica.

Nel 1996 due studenti finlandesi di scienze motorie, fecero una tesi di laurea sulla camminata con i bastoncini.

L’industria sportiva finlandese colse il valore di questi studi e ideò velocemente un modello di bastoncino da utilizzare in questa nuova disciplina.

Nel 1997 la definizione “Nordic Walking” fu usata per la prima volta.

Da allora questa disciplina ha iniziato a divulgarsi come un “virus” e ad essere praticata in Finlandia da più di 750.000 persone durante tutto l’anno, diffondendosi poi in Scandinavia, USA, Giappone, Germania, Svizzera, quindi in Austria, in Svizzera fino ad arrivare in Italia.

Nel 2004 ha iniziato a divulgarsi anche in Italia e ad oggi stanno nascendo sempre più associazioni che si propongono con l’intento di insegnare tale disciplina.

Sono sorti e stanno sorgendo numerosi parchi con percorsi finalizzati al Nordic Walking.

Secondo studi recenti dell’Istituto federale Tedesco di Medicina del Lavoro, l’80% della popolazione Europea centrale percorre meno di 1.000 metri a piedi al giorno; il 75% della popolazione soffre, almeno una volta nella vita, di disturbi alla schiena e alle articolazioni; il 20% dei pensionamenti anticipati avvengono a causa di disturbi alla schiena e alle articolazioni; si riscontra nella popolazione un aumento di casi di obesità, anche in soggetti giovani ed è in preoccupante aumento il numero dei casi di diabete di tipo II.

Nella nostra società ormai il movimento non è tra i bisogni essenziali ed è in questo contesto che il Nordic Walking si presenta come un’ottima soluzione dando una nuova concezione al movimento.

Alcune aziende Finlandesi offrono ai loro dipendenti due ore al giorno di tempo lavorativo per poter camminare, e l’attività di Nordic Walking rientra in alcuni paesi anche come promozione a livello sanitario.

In Germania il sistema sanitario offre gratis ai cittadini i corsi di Nordic Walking.

.

 

I benefici del Nordic Walking

È ormai dimostrato che:

· è più efficace del 40%-50% rispetto al walking senza bastoncini. In un’ora di passeggiata normale consumiamo 280 calorie, passeggiando con il Nordic ne consumiamo 400;

· aumenta il consumo energetico in virtù del grande coinvolgimento muscolare (fino al 90% della muscolatura corporea, vale a dire circa 600 muscoli);

· alleggerisce, in discesa, il carico sull’apparato motorio durante il movimento, salvaguardando maggior-mente le articolazioni di caviglie, ginocchia e colonna vertebrale, tonificando e rafforzando la muscolatura di tutto il corpo;

· riduce la sensazione di affaticamento in quanto il lavoro svolto dal corpo è maggiormente distribuito;

· grazie al coinvolgimento attivo della muscolatura ausiliaria dell’apparato respiratorio, incrementa l’ossigenazione dell’intero organismo;

· mantiene in esercizio quattro delle cinque forme principali di qualità fisiche o condizionali: resistenza, forza, mobilità, coordinazione;

· scioglie le contrazioni nella zona delle spalle e della nuca;

· economizza il lavoro svolto dal cuore ed è un vero “toccasana” per il nostro organo vitale più importante;

· rinforza il sistema immunitario;

· stimola l’eliminazione degli ormoni originati dallo stress;

· migliora il tono dell’umore perché il nostro corpo libera delle sostanze, le endorfine e le serotonine, capaci di contrastare l’ansia e la depressione, diventando una compen-sazione ideale per il corpo e la mente;

· limita la frenesia quotidiana suggerendo movimenti lenti ma efficaci;

· ritarda il processo d’invecchiamento, protegge l’organismo da osteoporosi e artrosi; infatti uno sforzo moderato e costante stimola la capacità delle ossa di assimilare il calcio e produce sostanze come l’elastina e il collagene che formano le cartilagini;

· aiuta a tenere sotto controllo il peso e a perdere i chili di troppo;

· aiuta a tenere sotto controllo la pressione del sangue e il livello del colesterolo e dei trigliceridi;

· migliora il metabolismo dei dischi intervertebrali della spina dorsale, diventando importante nella prevenzione e nella cura dei problemi della schiena;

· favorisce il contatto con la natura perché si pratica all’aperto in qualsiasi tipo di terreno.


 

I Bastoncini per il Nordic Walking

 

 

 

I bastoncini per il Nordic Walking sono simili a quelli da sci, trekking o da escursione in quanto sono in un pezzo unico o estensibili e vengono prodotti in fibra di carbonio e vetro, ma si differenziano per l’impugnatura particolare. I bastoni in fibra di carbonio e vetro assorbono perfettamente le vibrazioni ed un altro aspetto importante per i bastoncini in carbonio è legato alla leggerezza degli stessi che evita il generarsi di tensioni nei muscoli delle spalle e del collo. Il bastoncino ha uno speciale lacciolo per le mani che, studiato in modo specifico per il Nordic Walking, permette di offrire alla mano una presa sempre ben stabile sull'impugnatura per facilitare l’apertura e la chiusura costante della mano, movimento questo considerato uno degli aspetti più importanti per la tecnica di base. Inoltre il lacciolo di solito viene realizzato con materiali che evitano irritazioni alla pelle e che facilitano l'evaporazione del sudore durante l'attività. Ogni bastoncino ha un apposito gommino (pad) da apporre eventualmente sul puntale e che facilita l’attività su terreni duri come l’asfalto o nelle palestre.

Per avere la misura adeguata, il metodo migliore è quello di scegliere il bastoncino che, impugnandolo e puntandolo perpendicolare a terra, ci permette di avere una apertura del gomito sui 90°.

La scelta dell'altezza del bastoncino è abbastanza soggettiva e si basa su sensazioni individuali e dal tipo di camminata o allenamento che si vogliono effettuare.

 

Attrezzarsi per fare Nordic Walking non è costoso e richiede investimenti di gran lunga inferiori a molte altre attività sportive.